Home - Cibo Di Mezzo

CIBODIMEZZO

Esperienze di cibo, tra il lago di Garda e il lago d'Iseo.

CELEBRANDO IL FESTIVAL
GIOVEDI’ 16 SETTEMBRE – dalle ore 19 – P.zza Cavour Rovato

In piazza sorgeranno delle postazioni vino e delle postazioni cibo e
più di 20 cantine della Franciacorta porteranno in mescita i loro vini per la degustazione.
Col coupon assaggio sarà possibile scegliere i vini liberamente e DI QUALSIASI CANTINA presente.
La cena di fatto si configura come libero assaggio e abbinamento, passeggiando tra le postazioni della piazza.
Dall’altro lato gli stand cibo con le preparazioni degli chef e dei produttori, anch’esse a libera scelta a fronte della presentazione del coupon cibo.
Saranno 7 i piatti con 2 dolci, pensati per l’occasione tra cui scegliere.

 

 

COME FUNZIONA IL PROGETTO CIBODIMEZZO?
Nel periodo autunnale, i ristoranti aderenti, preparano dei menù esclusivi a prezzi unificati e molto accessibili a 60 o 100 euro tutto incluso,
prenotabili solo online, in cui molte delle materie prime sono quelle dei produttori scelti negli anni, facenti parte del progetto.
I prodotti di produttori “tra i due laghi”, sono selezionati da competenti ed esperti, su particolari caratteristiche quali:

unicità, salubrità, tracciabilità, territorialità

1

Scegli il ristorante

Scopri l'ambiente, le proposte e le peculiarità

2

Scegli il menù

Ogni ristorante propone un menù personalizzato

3

Prenota online

Registrati e prenota in 2 click.

Cos'è CibodiMezzo

Una iniziativa nata nel 2017, da un gruppo di ristoratori ed esperti di marketing e territorio, affini per proposta, cultura, visione, volta a sostenere il buon cibo . Scelte testimoniate e supportate da produttori selezionati, operanti tra i due laghi bresciani, che diventano partner e sostenitori di proposte precise, spesso uniche, consapevoli e sostenibili.

Come? Coinvolgendo attivamente consumatori e territorio anche con iniziative oltre le mura del ristorante. In concreto il progetto prevede che i ristoratori, in vari  periodi dell’anno, propongano dei menù a prezzo fisso che comprendano alcune portate elaborate per l’occasione e non in carta. Tali proposte dovranno necessariamente contenere i prodotti dei produttori selezionati durante l’anno, che partecipano al progetto. Gli accostamenti poi saranno con vini del territorio.

Numerosi poi gli eventi “in esterno” durante l’anno, dove i protagonisti rimangono prodotti e cuochi nostrani, tra cui un ritrovo plenario estivo dove ancora una volta il buono è il filo conduttore.

Al centro riportiamo il cibo. Per produrlo, sceglierlo, cucinarlo servono persone che applichino, ciascuna con la propria competenza e sensibilità, strumenti e metodi. Ed è la condivisione di idee e intenti che forma e raccoglie figure tanto diverse quanto uguali: cibo con un suo preciso valore, senza finzioni o maschere.

Un mezzo e un fine per dichiarare che il cibo è passione, cultura, convivialità, bisogno universale ed espressione unica di ciò che siamo, con particolare attenzione ai luoghi in cui viviamo e mangiamo e alle persone che qui producono.

L'importanza delle materie prime

Scopri i migliori produttori che sostengono il progetto, degustando i menù dei ristoranti

Scopri tutti i produttori